"Consorzio Terre Alte - Soc. Coop." Turismo Ambientale – Mobilità Sostenibile – Centri Educazione Ambientale Marche, Toscana e Romagna
 

CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE WWF VILLA COLLOREDO

Per Informazioni:
Centro Educazione Ambientale WWF

Villa Colloredo
Presso
Via Campo dei Fiori 5
62019 Recanati (MC)

Tel: 071 7573203
Fax: 071 7577849

E-mail:
cea.recanati@libero.it


 


www.ceavillacolloredo.it

“ E’ Chiaro nella valle il Fiume appare”
G. Leopardi (La quiete dopo la tempesta, v. 7)


Il Centro di Educazione Ambientale

II C.E.A. è un centro dotato di una serie di attrezzature e materiali tali da agevolare al massimo la realizzazione di programmi di educazione ambientale; è una struttura aperta che si prefigge di coinvolgere, con differenti propo¬ste, il maggior numero possibile di persone per diffondere capillarmente una nuova sensibilità nei confronti dell'am¬biente e dello sviluppo sostenibile. Il C.E.A. Villa Colloredo nasce dalla volontà dell'Amministrazione Comunale di Recanati di recuperare le strutture della villa e il parco in grave stato di degrado. Il progetto ha ottenuto il riconoscimento e il finanziamento del Mini¬stero dell'Ambiente rendendo possibile l'allestimento di una nuova struttura polifunzionale finalizzata alla realizza¬zione di attività di educazione ambientale e alla promozio¬ne di un turismo naturalistico e culturale.



Veduta esterna del C.E.A. Villa Colloredo


“ è il patorel ch’all’ombre
Meridiane incerte ed al fiorito
Margo adduca de’ fiumi
Le sitibonde agnelle”
G. Leopardi (Alla primavera o delle favole antiche, vv. 28-31)


La città di Recanati

È stata l'acqua, con i due fiumi Musone e Potenza e con nume¬rosi torrentelli, a dare il via nel territorio di Recanati allo svilup¬po e alla civilizzazione. Infatti, la città si estende tra le valli dei due fiumi ed è vicinissima al mare Adriatico sul quale si affaccia come un balcone, con vedute panoramiche anche verso l'Appennino.
Culla di numerosi uomini illustri tra cui il poeta Giacomo Leopardi e il tenore Beniamino Gigli, conserva intatti preziosi monumenti, palazzi storici, chiese, siti e musei. Uno dei tre colli di Recanati si presta a sviluppare il “Percorso Leopardiano” con la visita a Casa Leopardi, al Colle dell'Infinito, alla Torre del Passero Solitario ed al Centro Nazionale Studi Leopardiani, ente culturale che ha come fine di promuovere e favorire gli studi e le ricerche intorno alla vita e alle opere del grande poeta. Ma Recanati è un museo vivente ed altri edifici e siti storici meritano di essere visitati, come: i Musei Civici, con dipinti di Lorenzo Lotto, il Museo Diocesano, con le vecchie prigioni pon-tifìcie, la Chiesa di San Vito, il Museo Gigli, la Piazza G. Leopardi con il Palazzo Comunale e la magnifica duecentesca Torre del Borgo, la Chiesa di S. Domenico, con uno splendido portale attribuito a Giuliano da Majano, ed infine il complesso di Villa Colloredo-Mels immerso in un parco urbano meraviglioso. Per tutto questo Recanati è nota al pubblico mondiale e vanta la possibilità di sviluppare sia un turismo culturale che naturalisti¬co lasciandosi cullare dalle dolci colline marchigiane.


Veduta della città di Recanati


“ Canti s’udian si dolci di state
Men caro e sul meriggio in riva a un fium
Udir glia agnelli e l’aure innamorate”
G. Leopardi (Appressamento della morte, IV, vv. 79-81)

La Struttura

II Centro di Educazione Ambientale è stato realizzato in un edificio di tre piani perfettamente integrato nel centro storico di Recanati. Al piano terra sono ospitate le strutture didattiche e ai piani superiori l'Ostello.

L'Aula del Fiume
Si tratta di una struttura didattica unica nel suo genere. All'interno è stato ricostruito un vero e proprio ecosistema fluviale, utilizzando materiali sintetici, materiali derivati da cicli naturali ed animali vivi. I visitatori vengono guidati lun¬go un percorso che ricostruisce fedelmente un alveo fluviale, dalla sorgente alla foce. Durante la “discesa verso il mare” si scoprono la flora e la fauna tipiche di ciascun tratto fluviale attraverso un approccio emotivo-sensoriale.


Entrata dell’Aula del Fiume

L'Aula dell'Acqua
La presenza di numerosi pannelli interattivi consente di prendere coscienza dell'importanza della risorsa acqua per la vita nel nostro pianeta ed in particolare del suo ruolo nel¬l’ecosistema fluviale.

L'Aula Didattico-Multimediale
In questa sede si svolgono le attività di ricerca in sen¬so generale anche grazie alla postazione multime¬diale collegata ad internet ed in grado di consenti¬re l'accesso ai data base dell'Archivio Nazionale di Didattica e Ricerca sull’Educazione Ambientale (A.N.D.R.E.A.) del Mini¬stero dell'Ambiente. Oltre ad una biblioteca sono presenti una serie com¬pleta di microscopi e dei kit per l'osservazione dei vetrini, una lavagna per la proiezione di lucidi e tutto l’arredamento necessario a rendere l'aula idonea ad ogni attività di ricerca.


Interno dell’Aula Didattica-Multimediale

L'Ostello
È disposto sui due piani superiori del complesso, e prevede la possibilità di accogliere fino a 48 persone. L'abbattimento delle barriere architettoniche consente soggiorni anche a portatori di handicap.



L’Ostello della Gioventù


L'Orto Botanico e il Giardino delle Farfalle
Integrati nel complesso funzionale del C.E.A., nel parco esterno all'edificio, troviamo l'Orto Botanico e il Giardino delle Farfalle. Quest'ultimo è uno spazio in cui sono presenti essenze vegetali che richiamano naturalmente alcune specie di lepidotteri. I visitatori, oltre ad essere emotivamente coin-volti dalla presenza delle farfalle, approfondiscono i delicati equilibri ecologici e le interdipendenze biologiche tra regno animale e vegetale.


L’Aula dell’Acqua


I Servizi
II C.E.A. propone una serie di attività dirette a scuole, docenti, enti pubblici e privati, associazioni e a chiunque sia interes¬sato alle tematiche di educazione ambientale. Oltre a quanto di seguito specificato, il C.E.A. realizza pubblicazioni e dos¬sier, lezioni e corsi monografici, corsi di aggiornamento per docenti, stage, corsi di formazione professionale, convegni e conferenze. Per la gestione del C.E.A. e la realizzazione dei programmi didattici, il WWF si avvale dei servizi professionali della cooperativa "II Grande Albero- Cooperativa Terre" Soc. Coop. a.r.l. Il C.E.A. è un nodo permanente della Rete Labnet del Ministero dell’Ambiente.

La visita per le scuole e i gruppi

Si può visitare il C.E.A., accompagnati da operatori esperti, durante tutto l'anno, con visite guidate differenziate per scuo¬le di ogni ordine e grado. La visita è incentrata sull'importan¬za della risorsa acqua e sull'ecosistema fiume prevedendo, anche, la discesa a piedi nudi dalla sorgente alla foce di un fiume ricostruito all'interno del C.E.A. Il nostro fine è quello di avvicinare i ragazzi alla natura sfruttando non più soltanto l'aspetto cognitivo, tipico della visita museale, ma anche l'aspetto emotivo e sensoriale, trasformando una semplice visita in una vera e propria esperienza personale.

I campi scuola
Quale miglior posto per andare in gita al C.E.A. di Villa Colloredo? Recanati, forte del suo passato culturale, nelle vicinan¬ze di numerose aree protette quali il Parco Naturale Regiona¬le del Conero, l'Oasi WWF Ripa Bianca di Jesi, è in grado di coinvolgere i ragazzi in un'esperienza indimenticabile.

La visita al pubblico
Singoli visitatori e turisti possono visitare il C.E.A. in giorni e orari stabiliti. Per informazioni dettagliate sull'orario di aper¬tura della struttura si deve contattare la direzione.



L’Aula del Fiume
Tutti i giorni della settimana, esclusa la domenica, è aperta l'Aula Didattica dove è possibile fare ricerche usufruendo delle strutture multimediali e della fornita biblioteca natu¬ralistica.

Il pernottamento
L'Ostello è a supporto di tutte le attività didattiche del C.E.A. ma può essere utilizzato anche dal visitatore occasionale in soggiorno a Recanati.

Programmi di educazione ambientale
II C.E.A. realizza programmi di educazione ambientale su finanziamento della Regione Marche, dell'Amministrazione Comunale di Recanati e di altri enti pubblici. Si realizzano cor¬si di aggiornamento per docenti e programmi di informazione, sensibilizzazione e interpretazione ambientale per le scuole di ogni ordine e grado. Il C.E.A. promuove i programmi didattici nazionali del WWF ITALIA attraverso i “Panda Club” e svolge attività di ricerca sperimentale per l'educazione ambientale.


Il Giardino delle Farfalle

 

SCARICA I PROGRAMMI DETTAGLIATI:
1 - BIODIVERSAMENTE , un parco biodoverso tutto da scoprire

2 - Programmi di Educazione Ambientale 2011/2012

Come arrivare

IN TRENO
Direttiva Bologna-Pescara, stazione di Loreto o Porto Recanati.
Direttiva Roma-Ancona con cambio ad Ancona per Lore¬to o Porto Recanati. Collegamenti da e per Recanati con autobus di linea.

IN AUTO O PULLMAN

Direzione N/S - S/N

Autostrada Al 4 uscita Loreto-Porto Recanati proseguen¬do per Recanati con la S.S. 77 della Val di Chienti e stra¬da provinciale Recanati - Porto Recanati.

Direziono E/O - O/E

S.S77 della Val di Chienti direzione San Severino – Villa
Potenza - Recanati.

Il C.E.A. Villa Colloredo si trova al n° 5 di Via Campo dei Fiori, all'interno del Complesso di Villa Colloredo-Mels nel centro storico della città in prossimità dei Musei Civici e del Duomo.
Si può arrivare sia attraverso le vie principali del cen¬tro storico (Via Mazzini, Via I Luglio, Via Falleroni) sia dall'ingresso del Parco Urbano di Villa Colloredo sito in Viale Monte Conero, in prossimità dell'incrocio con la S.S. 77.
          
 


Regione Marche

Infea Marche

Comune di Recanati


 

"Consorzio Terre Alte - Soc. Coop."
Turismo Ambientale – Mobilità Sostenibile – Centri Educazione Ambientale Marche, Toscana e Romagna
E- Mail:
cea@labter.com / prenotazioni@lamacina.it
Casella PEC:
certificata@pec.consorzioterrealte.it

Via Pianacce, 1 - Acqualagna (PU) tel. 0721 700226/226 Fax 0721 700226