"Consorzio Terre Alte - Soc. Coop." Turismo Ambientale – Mobilità Sostenibile – Centri Educazione Ambientale Marche, Toscana e Romagna
 

PROGETTO PRE-VEDO



PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ SOCIALE E URBANA E ALLA CITTADINANZA ATTIVA PER COSTRUIRE CONSAPEVOLMENTE IL FUTURO
DEL NOSTRO TERRITORIO

PROGETTO PRE-VEDO (D.G.R. 765/07)


Il progetto “Io: un cittadino della mia città” è una delle tre azioni del più ampio “Progetto pre-vedo”, promosso dalla Comunità Montana del Catria e del Nerone per affrontare alcuni specifici problemi di sicurezza – legati soprattutto alle giovani generazioni – all’interno dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano e Piobbico.
Le azioni promosse dal “Progetto pre-vedo” sono state tre:
1) sviluppo di un sistema di videosorveglianza nei centri abitati dei Comuni del territorio
2) percorso di prevenzione nelle scuole per fronteggiare il fenomeno del bullismo attraverso l’intervento dello psicologo
3) coinvolgimento attivo dei giovani nella progettazione e cura di spazi pubblici
Con questa terza azione nasce così il progetto “Io: cittadino della mia città”, realizzato da professionisti come facilitatori socio-ambientali ed esperti educatori socio-ambientali della Cooperativa Sociale Arancia Blu (soggetto titolare e gestore del Centro di Educazione Ambientale Labter del Furlo), finalizzato alla progettazione partecipata dei bambini e dei ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado nella progettazione, riqualificazione e cura di spazi urbani.
Questa azione è partita dal presupposto che indurre i giovani a ideare, ripensare e progettare gli spazi pubblici propri dei luoghi in cui vivono attraverso l’apprendimento esperienziale potesse contribuire ad una riappropriazione emotivo-affettiva di un patrimonio che di fatto è il loro. I giovani sono stati così coinvolti in concrete esperienze d’apprendimento, attraverso l’esplorazione del proprio spazio vitale “nella città”, la scoperta e la comprensi
one dei diversi punti di vista dei vari attori sociali attraverso l’uso di giochi di ruolo, la costruzione dialogica dei progetti e il lavoro di gruppo.
L'Educazione Ambientale adotta metodi e approcci educativi coerenti con la propria visione dell’educazione e della sostenibilità. Di conseguenza sono stati progettati percorsi educativi in cui praticare la partecipazione e il dialogo democratico; quindi non solo programmare una serie di interventi relativi al concetto di vivibilità fisica e spaziale della città (cercando di interpretare il punto di vista dei giovani), ma soprattutto concertare e dialogare con i giovani. Si è così partiti dalle loro esperienze e dalle loro esigenze per formulare idee di rinnovamento culturale che vanno non solo a riorganizzare gli spazi e gli ambienti di vita, ma soprattutto le relazioni (anche quelle tra giovani e amministratori locali) per sviluppare nel giovane la capacità di atteggiamento critico e di azione competente.

 

Progetti ideati dai ragazzi


Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire



 


 

"Consorzio Terre Alte - Soc. Coop."
Turismo Ambientale – Mobilità Sostenibile – Centri Educazione Ambientale Marche, Toscana e Romagna
E- Mail:
cea@labter.com / prenotazioni@lamacina.it
Casella PEC:
certificata@pec.consorzioterrealte.it

Via Pianacce, 1 - Acqualagna (PU) tel. 0721 700226/226 Fax 0721 700226